Pubblicato in: Pensieri e parole

Vi racconto la mia passione!

Oggi non ho intenzione di parlare di attualità o politica, ma di farvi conoscere una mia passione. Del resto, se questo è un Diario, nello specifico il mio diario, c’è ampio spazio anche per parlarvi di me e permettervi di conoscermi meglio.

Dal 2008 ho cominciato ad interessarmi alla creazione di bigiotteria artigianale,  e realizzo principalmente anelli, bracciali ed orecchini: in queste settimane sto lavorando ad un nuovo progetto che porteró con me all’Italia 5 Stelle a Rimini.

Girando per il web mi sono resa conto che in Italia la creazione di bigiotteria artigianale non è sviluppata come negli altri Paesi, o meglio, tantissimi fanno e molto pochi insegnano come farlo (o sanno insegnarlo): gran parte di ciò che io ho appreso l’ho infatti imparato da tutorial di insegnanti per lo più americani, quindi ho deciso di dedicare una pagina qua sul blog proprio a questo per chi dovesse esserne interessat*, dove metterò a disposizione tutte le cose che io ho imparato in questi nove anni di studio e pratica.

Magari a qualcun* di voi può far venire voglia di cimentarsi!

20170821_165857
Due degli ultimi bracciali che ho realizzato, con perle di vetro (in grigio) e di legno (multicolore).  Sono semplicissimi e perfetti da fare nei ritagli di tempo o se non si hanno grandi competenze in materia!

La creazione di gioielli artigianali per me non è solo rilassante, ma riuscire a visualizzare un progetto nella propria mente e vederlo materialmente finito mi regala grande gioia e soddisfazione, e ancora di più quando sono le altre persone a commissionarmi un qualcosa che io riesco a realizzare per loro.

Indubbiamente,  come tutte le arti artigiane, si impara facendolo, la teoria serve soltanto se viene immediatamente applicata, ci vuole molta pazienza e solo quando si prende confidenza con un progetto base si può passare al livello successivo, anche perché non è raro di capire perfettamente un passaggio in teoria e doverci perdere ore per riuscire a realizzarlo senza problemi! Fili e perline possono essere molto frustranti se non li si approccia con il giusto spirito!

Ad esempio, per me è un segnale di dover interrompere il lavoro se i fili che sto usando cominciano ad intrecciarsi ed annodarsi su sé stessi, o se le perline non si posiziano come dovrebbero: significa che non sono sintonizzata con la creazione, perché sono troppo nervosa o stanca per continuare o perché semplicemente “non è giornata”. Chiunque di voi abbia un hobby manuale (come lavorare il legno o il ferro, ad esempio, o dipingere) capisce perfettamente di quali tipo di sensazioni sto parlando.

Se vi va raccontatemi un pò di voi, di che hobby avete e di cosa vi piace fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...