Pubblicato in: Pensieri e parole

Il conflitto di interessi che si fa finta di non vedere.

“Il conflitto di interessi è una condizione che si verifica quando viene affidata un’alta responsabilità decisionale a un soggetto che ha interessi personali o professionali in contrasto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno a causa degli interessi in causa…omissis…Esempi di conflitto di interessi possono essere: un politico con una posizione di rilievo o d’influenza che utilizzi questi suoi poteri per spingere il legislatore ad approvare l’abrogazione o la modifica d’una legge che lo imputa di un qualche reato o che lo coinvolga in qualche modo”       da Wikipedia.

In Italia abbiamo un grandissimo problema con i conflitti di interesse dei nostri politici: senza bisogno di andare a scomodare Berlusconi che sul conflitto di interesse ci ha costruito un’intera carriera politica, io oggi mi riferisco a Maria Elena Boschi.

Nel 2015 la Boschi, a fronte di una mozione di sfiducia del MoVimento 5 Stelle, negò di fronte al Parlamento di essersi mai interessata a Banca Etruria, la banca di cui suo padre Pierluigi è stato amministratore delegato e poi anche vicepresidente (proprio nel periodo in cui lei era in carica come Ministro). E’ poi emerso anche da varie audizioni in Commissioni  Parlamentari che la Boschi ha mentito e si è interessata eccome delle sorti di Banca Etruria, andando a parlare anche con direttori di altre banche e con il capo della Consob Vegas.

banca-etruria

Mettiamo in chiaro una volta per tutte: queste cose non si possono fare.

Anche se non si dimostra che la Boschi sia una corrotta o una corruttrice e che quindi abbia ottenuto o dato denaro per salvare o far fallire la banca, lei non ha alcun diritto di interessarsene! Essendo un Ministro della Repubblica deve essere totalmente super partes e non può in alcun modo interessarsi neanche in maniera c.d. “informale” di fatti che riguardino Banca Etruria: questo perché non solo lei era azionista della detta banca e ci lavoravano suo fratello e sua cognata, ma il padre è stato amministratore delegato e poi vicepresidente della stessa, e proprio nel periodo in cui lei era Ministro!
Quindi lei è pienamente coinvolta ed ha un interesse diretto nell’ occuparsi della banca, anche perché -a meno che non si viva nel mondo delle favole- se una banca fallisce il vicepresidente qualche colpa ce l’ha. Ed in questo caso il vicepresidente della banca fallita è il padre di un Ministro della Repubblica che si è occupata personalmente della questione.
Voci anche autorevoli hanno detto se lei fosse stata Ministro delle Finanze magari la situazione non sarebbe stata così grave: in realtà non è vero neanche questo, in quanto anche se indubbiamente un Ministro delle Finanze ha maggiori titoli per ottenere un incontro con il capo della Consob, la Boschi non avrebbe mai dovuto essere messa nelle condizioni di poterlo fare, ossia a prescindere non si nomina ministro una persona che ha un palese conflitto di interessi, come quello della Boschi con Etruria, proprio perché non può garantire imparzialità e terzietà.

La cosa aberrante è anche un’altra…il governo di cui la Boschi era Ministro ha legiferato sulla Banca Etruria!

Infatti un’altra difesa che la Boschi utilizza totalmente a sproposito é “Ma noi infatti abbiamo fatto una legge che ha sfavorito Etruria, il mio governo ha punito mio padre, la mia famiglia non ha ottenuto nessun vantaggio dalle leggi che noi abbiamo fatto contro Banca Etruria”. Questa difesa non ha alcun senso perché il conflitto di interessi implica anche che si possa agire contro un qualcosa che ci coinvolge, in poche parole la Boschi è assolutamente coinvolta nella gestione di Banca Etruria perché la dirigeva il padre (suo diretto ascendente) pertanto qualsiasi legge fatta su Etruria da un governo di cui la Boschi ha un ruolo non sarà mai onesta ed imparziale, tanto di più che tutti gli italiani sanno benissimo che la Boschi è la prediletta di Renzi e queste leggi sono state fatte proprio mentre Renzi era Presidente del Consiglio. Quindi il fatto che la Boschi andasse a parlare ad esempio con Vegas era come se lo stesso Renzi ci andasse a parlare usando la Boschi come tramite e non c’è bisogno di fare pressioni esplicite, è proprio il fatto in sé che è inaudito.

La cosa molto grave in Italia è che ci sono persone che la giustificano anche e che non hanno capito ancora che un Ministro della Repubblica non deve avere conflitti di interessi, deve essere super partes, non deve essere coinvolto in aziende, in banche, in società di cui poi il governo magari legifera anche. Non si può fare.

In Italia siamo viziati dal fatto che i nostri politici per la grandissima maggior parte sono tutti delinquenti o comunque persone molto poco serie e sono in gran parte  persone in palese conflitto di interessi, che anche grazie al voto di scambio si fanno eleggere proprio per andare a tutelare i propri interessi personali e/o familiari.

Ma questo è un malcostume che ci rende zimbelli nel mondo! In America una come la Boschi non sarebbe mai potuta diventare ministro, mai, in altri Paesi l’avrebbero obbligata con sdegno a dimissioni immediate!

Quindi anche noi come popolo italiano ci dobbiamo svegliare: in Parlamento, ma anche al Governo del Paese, deve esserci gente con le mani libere, non gente che possiede o gestisce banche, assicurazioni, aziende o che ha mariti mogli genitori coinvolti in varie società sia pubbliche che private.

Le persone che stanno in Parlamento ed al Governo devono essere imparziali sempre ed proprio per questo che il MoVimento 5 Stelle favorisce la partecipazione delle persone cosiddette “comuni” alla vita pubblica! La maggioranza di noi non ha partecipazione in nessuna azienda, in nessuna banca, non abbiamo genitori fratelli o parenti coinvolti in grandi aziende pubbliche o private, ed è proprio questa imparzialità che deve essere richiesta quando si governa o quando si legifera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...